Ultimo dal eShop

19.99€

V knjigi Mayday je predstavljen izbor najbolj zanimivih in obenem tragičnih pomorskih nesreč, ki segajo od 2. svetovne vojne pa vse do sedanjosti. Vsem zgodbam v knjigi, ki opisujejo nenavadne pomorske avanture: žalostne, drzne, tragične, smešne ali komaj verjetne, je klic na pomoč - MAYDAY skupni imenovalec.

Iz vsebine:

  • Namesto uvoda
  • 117 dni na pragu smrti
  • Anatomija nekega brodoloma
  • Knjiga, ki ne bo napisana
  • Cena slave
  • Poročilo gospoda Roba Widdringtona, prvega častnika ameriške raziskovalne ladje Roger Rewelle
  • Ledena krsta
  • Panika v Sredozemlju
  • Dvakrat okoli Rta Horn
  • Torpedo - made in Germany
  • Morje z napako
  • Havenly tweens
  • Vihar viharjev - po dogodku posnet tudi film The perfect storm
  • Nori Viking na Antarktiki

Avtor Jože Mušič, mojster fotografije in filmar, jadralec, popotnik, vsestranski športnik in prvi Slovenec, ki je objadral svet. Je avtor in prevajalec številnih fotomonografij in potopisov: Melodije vetra, Zlati valovi, Dolga pot čez oceane ... 

Odlomek (117 dni na pragu smrti):

Dnevi so prešli v tedne, tedni v mesece, borba za preživetje je zahtevala vedno več napora. Napihljivi splav, ki jima je nudil edino zaščito, je razpadal, neprestano je bilo treba izmetavati vodo in črpati zrak. V dveh hudih viharjih sta izgubila streho nad splavom, kompas in nekaj plastenk z vodo; zbolela sta, dobila hude sončne opekline po telesu, zaradi slane vode pa boleče izpuščaje po koži. Podhranjena in dehidrirana sta se komaj še premikala. V štirih mesecih je plulo mimo sedem ladij, ne da bi ju kdo opazil. Bil je 117 dan.

Cena v prednaročilu: 19,99 EUR (do 1.4.2020)

Cena po izidu: 24,99 EUR

Darilo ob naročilu za prvih 30 kupcev – MOLITEV PRED PLOVBO (Joža Horvat).

Jože Mušič: MAYDAY

Ultimo video

Open 48. l’unico open con walkaround con gli spazi sottocoperta di un’imbarcazione a ponte alto Le grandi qualità marine dei lobster solaris power naviga sia a bassa velocità in dislocamento sia con velocità di punta superiori a 35 nodi al contrario delle normali carene plananti naviga in assoluto comfort e sicurezza anche con mare formato bassi consumi con conseguente grande autono...

Giovedì 27 Feb 2020

Il punto Nemo è il punto dell'oceano più lontano da qualsiasi terra emersa. Viene chiamato anche il polo oceanico dell'inaccessibilità. È situato nel Oceano antartico.

Il punto Nemo ha preso il nome dal Capitano Nemo, protagonista del romanzo di Jules Verne Ventimila leghe sotto i mari. Al questo punto non ci sono né ristoranti, né bar, ne negozi con i souvenir. Il punto Nemo e semplicemente un punto del mare, che e più lontano dalla terra ferma. La terra ferma più vicina si trova à 2.688 km (1450 miglia). Ma anche questa terra ferma e solamente un’isola piccolissima dal nome Ducie, parte del gruppo di isole Pitcairn. L’isolotto Ducie ha la forma della lettera C, lunga 2 km ed e disabitata.

Se vi trovate al punto Nemo all’ora giusta, sarete più vicini ai astronauti sulla stazione spaziale situata 400 km sopra la superfice della terra, che a qualsiasi altro essere umano sulla terra.

La parola Nemo in latino significa nessuno e infatti ci dice tutto su questo punto. Qui non ce nessuno.

Il punto Nemo è stato scoperto del ingegnere Croato-Canadese Hrvoje Lukatela nel 1992 con l’aiuto del computer. La conseguenza della tridimensionalità della terra e che il punto deve trovarsi al più lontano possibile dai tre punti della terra ferma più vicini. Il punto e stato trovato nel Oceano antartico e le sue coordinate sono: (48°52.6′ S 123°23.6′O).

Domenica 26 Gen 2020

Il Campionato Europeo a squadre Optimist è entrato nel vivo.

Dopo la Cerimonia d’apertura di ieri tra le vie di Pieve di Ledro alla quale ha partecipato il Vice Presidente della Classe Optimist, Carmen Casco la quale ha dichiarato l’apertura ufficiale del Campionato oggi al via le prime regate.

Sedici le squadre provenienti da 16 nazioni differenti per un totale di sessantaquattro atleti.

Nonostante il tempo che non sembrava preannunciare nulla di buono, le nuvole si sono aperte sulla Valle di Ledro e il vento ha iniziato a soffiare.

Trentotto i matches disputati, per un totale di 9 voli e mezzo, la squadra Italiana,  campionessa in carica, composta dal Campione Europeo in carica, Allessandro Cortese (CV Crotone), la campionessa europea femminile Federica Contardi (Tognazzi Marine Village), Lorenzo Pezzilli (CV Ravennate)e Lisa Vucetti (SV Barcola Grignano), seguiti dall’allenatore Marcello Meringolo ha battuto Francia, Olanda, Svezia e Norvegia, una sola sconfitta per gli azzurrini contro la Gran Bretagna, ma nulla è ancora deciso.

L’appuntamento è quindi fissato per domani alle 9.30 per il briefing per poi scendere in acqua per il secondo giorno di regate, ancora tre giorni prima di assegnare il titolo continentale a squadre Optimist.

Venerdì 24 Gen 2020